io donna · Senza categoria

Workout Challenge: sfida dei 30 giorni

Marzo non mi piace.
Non mi è mai piaciuto.
Sarà che sono metereopatica fino al midollo.
Odio la pioggia.
Il freddo.
Odio quel tempo che non sai come vestirti.
Odio il cielo che la sera ti mostra le stelle e la luna piena e poi si risveglia coperto di nuvoloni che promettono solo temporali.
La pioggia mi lascia pensare che ci sia qualcuno che piange.
Qualcuno che ha bisogno di un cielo di lacrime per dire quanto è grande il Suo dolore.

A marzo mi sono impigrita.
Ho lasciato che il raffreddore, la pigrizia e un brutto stiramento si impossessassero di me.

Marzo per fortuna sta terminando.
E così svegliata di buon ora ho deciso di iniziare il mio workout challenge.
No, non ho smesso di andare in palestra.
Ho solo deciso di ricominciare ad allenarmi tutte le mattine appena sveglia.
7-10 minuti.
Ho bisogno di energia e di quella felicità che solo l’attività fisica sa dare.
Ho bisogno di mangiare un po’ meglio e soprattutto di disintossicarmi da tutto quello che sono riuscita a mangiare tra pasqua e pasquetta (giuro: ho sentito tutto il mio apparato digerente gridare pietà lunedì sera)
Mi spiace ma non troverete qui le schede per allenarvi (anzi se qualcuna dovesse averne ideata una sarò ben lieta di testarla)  e neanche una tabella alimentare (non faccio la nutrizionista)
palestra1

Però voglio ricominciare a prendermi cura di me.
E non perchè lo specchio non sia clemente con me…anzi…
Però la strada della felicità passa attraverso l’amore che ognuno prova per se stessi.
Sono il mio giudice più impietoso.
Sono io l’unica persona di cui deve preoccuparmi il giudizio.
Sono io l’unica persona con cui sarò costretta a vivere per sempre.
Da oggi inizio ad amarmi un po’ di più.
Buon challenge a tutti

 

 

 

Annunci

4 thoughts on “Workout Challenge: sfida dei 30 giorni

  1. Amarsi e star bene con se stessi è importante!Anche il saper stare da soli nel senso di star bene trascorrendo del tempo con se stessi aiuta a star meglio con gli altri. A volte peró si incappa in qualche errore di “calcolo” dei tempi giusti, quei tempi che l’organismo impiega X adattarsi a cambiamenti di ogni genere: stagione, clima, alimentazione, allenamento ecc.
    L’intenzione è ottima ma il mio modesto consiglio da tecnico è farsi almeno guidare in certi percorsi. E farlo con le persone giuste!Quindi l’allenatore o Personal vi guiderà nel training, il nutrizionista nel l’alimentazione e via dicendo. diffidate da “figure onniscienti” sono pochi se Nn rari i casi. Quindi vogliatevi bene: allenate in primis la mente; dormite bene e X il giusto tempo; allenate il corpo con metodo è un minimo di attrezzatura adeguata e soprattutto abbiate la cultura del nutrirvi bene!Ciao!!!

    Liked by 1 persona

  2. Ciao Gemmina .. anche io in questo periodo me ne sto dicendo di tutti i colori ; parto sempre con buoni propositi ma dopo un paio di mesi per un motivo o per un altro non riesco a continuare.. dovrei fare anch’io come te e tirare fuori un po’ di forza di carattere ..
    mi sa che mi vorrà l’ipnosi !! 😜😁😁

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...