Senza categoria

Dell’inutilità di spiegare il terrorismo ai bambini

santa_claus_in_rovaniemifinland

La rete si è popolata di post di come spiegare il terrorismo ai bambini.
Mi chiedo è davvero utile spiegare ai bambini cos’è il terrorismo?
E’ davvero utile far guardare ai bambini, soprattutto se piccoli, il telegiornale?
Attiviamo il parental control sul telecomando.
Guardiamo sky cinema family.
Lasciamo che credano a Babbo Natale, alla Befana, Santa Lucia e alla fata dei dentini?
E poi?
Il mondo che si vede al tg è fatto di gente che s’ammazza perchè non arriva a fine mese.
Di festini a base di droga dove si muore d’overdose.
Gli facciamo guardare le storie di madri che in preda alla depressione post partum ammazzano i figli o li abbandonano nel cassonetto della spazzatura?
Di padri che ammazzano tutta la famiglia?

E poi?
Ci raccontiamo come quelle che vogliono educare i propri figli al bello.
Abbiamo scritto sermoni sull’apologia della gioia

Questo, quello che succede, non è bello.
Per niente.

E allora lo sapete  che faccio?
Se le mie figlie sono in giro non lo guardo il TG.

Mi faccio di Peppa Pig, di Paw Patrol, di Teen Titans Go e di tutti quei cartoni e telefilm per bambini che oramai conosco a memoria.

Sono io a dover dire loro che il lupo cattivo esiste davvero, ma lo faccio a modo mio.
Lasciando intatti i sogni della loro età.

Insegno alle mie figlie che si mangia tutto quello che c’è nel piatto perchè ci sono bimbi meno fortunati che muoiono di fame.
Insegno loro che l’acqua non si spreca perchè è un bene di tutti e non va sprecato.
Che non si buttano le carte a terra e che bisogno essere sempre gentili.
Insegno loro che ci sono persone cattive che portano via i bimbi per non farle allontanare quando siamo in un posto affollato.
Non raccontato che le persone che muoiono (ma vale anche per i pesci rossi) diventano stelle così le possiamo vedere sempre e poi il cielo è più bello.
Ho insegnato loro che si difendono i più deboli e gli amichetti che vengono derisi a scuola.
Ho insegnato loro che mai si va a letto con il cuore arrabbiato.

Ma che all’improvviso può arrivare un pazzo che ti punta un kalashnikov alla testa e ti uccide non glielo voglio ancora raccontare.
Babbo Natale esiste ancora.

Annunci

2 thoughts on “Dell’inutilità di spiegare il terrorismo ai bambini

  1. Concordo… anche se noi abbiamo dovuto parlarne perché viviamo in Francia e in FRancia c’é stato il minuto di silenzio, la maestra ne ha parlato, c’é l’amica del cuore che ha i nonni che vivono a Parigi e Parigi appunto non é così lontana… PErò perché mostrare loro delle immagini pesanti anche per noi, perché raccontarne i dettagli… ti dirò di più…ho bisogno anche io, adulta, di staccare dai social, dalle immagini, dall’ansia, dai commenti ecc che già di solito nascono pacifici e diventano spietati e spesso succede anche per i post di cucina (!) figuriamoci ora….

    Mi piace

  2. io preferisco far partecipe le mie figlie del brutto del mondo, preferisco che guardino il telegiornale e sappiano che il mondo è cattivo. Preferisco insegnare loro amore, armonia e bellezza a modo mio che tramite i cartoni animati. Mi sento più propensa all’amore che alla cattiveria.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...