io mamma

Mamme blogger. Diffidate gente. Diffidate

Mi rendo conto che con questo post mi tiro dietro una serie di “vaffa” che neanche riesco ad immaginare di poter contare.

Però io una cosa la so e voglio dirla così come la penso.

Le mamme blogger mentono.

Mentono nelle foto profilo: al mare in 4 sorridenti e il piccolo avrà circa 6 mesi.

Avete presente lo sbattimento di un bambino piccolo al mare? Conosco gente che scendeva in spiaggia alle 7 del mattino per rientrare in casa alle 9.30 (che poi la casa al mare me la chiami casa? In genere senza lavatrice, lavastoviglie e con il mezzo frigo- quello dove non c’entra neanche una confezione da 6 di cornetti algida”)

Mentono le mamme che si sbattono 3 mesi (e ti ammorbano tre mesi) sulla festa a tema pirati del figlio di due anni: senza offesa ragazze, sono due anni mica 18? Tuo figlio del “tema” se ne fxxxe. Contano solo i regali, gli zii, i nonni, mamma e papà, le candeline sulla torta e i regali.

Mentono a merenda “E che ci vuole a fare un ciambellone?!?!?”
Carina rientra dopo 8 ore di ufficio e almeno un’altra ora di traffico AR e vedi che i biscotti ringo sono buonissimi!!!! Cioè devo ancora rifare i letti con il cavolo che mi metto a fare la ciambella.

Mentono quelle che “la tv solo un’ora al giorno”.
Un’oraaaa. Un’oraaaaaaaaaaaa. Facciamo che va bene un’ora ogni 4 senza tv.

Mentono quelle che una sera a settimana escono da sole con il marito: confessa che tua mamma abita al piano di sotto o che non hai problemi a pagare la babysitter.
Amen.
Ce lo dici e siamo felici lo stesso per te.

Mentono quelle che si divertono a fare shopping per i bambini.
Ogni cosa che compro alle mie figlie penso “tutti soldi tolti al mio guardaroba”

Mentono quelle che ti raccontano che loro vanno sempre a cena fuori con i figli che al tavolo stanno buonissimi e poi tirano fuori il tablet.
Io quelle poche volte che esco a cena con le mie figlie porto l’ipad mini per la piccola e l’ipad per la grande.
La condivisione con i tablet è utopia.
Nonostante tutto lo sbattimento è assicurato.

Annunci

15 thoughts on “Mamme blogger. Diffidate gente. Diffidate

  1. Questa è un’antica questione… 🙂
    Io sono una veterana del mommy blogging, così veterana che in tanti anni non mi sono mai fatta uno straccio di marketing del mio blog quando di spazio per diventare personaggio ce n’era un sacco.
    Sai cosa? Il mommy blogging ha senso solo se sincero, altrimenti serve solo a vendere qualcosa (un prodotto, se stesse. quello che vuoi tu). Bisogna scegliere chi leggere, questa è la verità.

    Liked by 2 people

    1. Hai ragione. Ma è davvero così facile poi fregare il lettore?
      A me in alcuni casi viene da pensare “cavolo ma sono solo io che non riesco a fare più tutto?” oppure all’ennesimo racconto sulla festa di compleanno un esticazzi ci sta bene

      Mi piace

      1. Ma vedi, cara Gemma, il punto è che ci sono mamme (non tu ovviamente) a cui piace vedere una certa idea di perfezione, anche se è un po’ troppo patinata. Riscatta dal casino di una cucina sporca, di un divano macchiato, di figli insopportabili, di capelli a carciofo e chili di troppo, mostra un un mondo migliore. In linguaggio marketing di chiama “aspirational”. A ciascuna di noi trovare il proprio modello 🙂

        Liked by 1 persona

      2. eh però…se fuori è tutto rosa e fiori e in casa mia regna il disastro e sono in balia di figli terribili mi viene la depressione.
        Dov’è finito il mal comune mezzo gaudio?

        Mi piace

  2. i loro figli dormono di notte, tolgono il pannolino dalla sera alla mattina, ovetti kinder maseipazzamadreindegna noi mangiamo solo bio…:))))
    A me piacciono le mamme blogger che ci mettono personalità, e ne conosco più d’una.
    ps comunque siamo almeno in due a non riuscire a fare tutto. 😉

    Mi piace

  3. Ciao, nuova follower e “mamma blogger” :-D.
    Ciò che scrivi è vero… diciamo che c’è anche questa categoria di mamma blogger ;-).
    Sentendomi tirata in qualche modo in ballo, colgo l’occasione per segnalarti il mio blog. Guarda caso proprio l’altro giorno ho postato un articolo sulla “mia ciambella” la quale, nonostante l’aiuto del Bimby, è venuta fuori un disastro 😉 e ho condiviso lo stesso il mio risultato ;-). Complimenti per il post, viva la sincerità! Ti aspetto, Simona

    Mi piace

  4. ciao Gemma,
    io penso da molto tempo che il web è zeppo di cazzari, lo dico sia in qualità di mamma che di blogger. Io sono un’Expat Blogger e se ti racconto cosa non ho sentito in questi due anni! Ci sono persone che davvero usano il blog per descrivere la vita che non hanno ed è spesso triste. Inventano competenze, luoghi visitati, robe da pazzi!
    Riguardo alle vacanze oddìo io le definisco in un post addirittura “Spostamenti in zone turistiche”, davvero credo poco a chi si rilassa in vacanza coi figli, a meno che non si finisca in un 5 stelle dove te li tengono dalle 9 del mattino alle 21, allora si in quel caso ci credo!
    Saluti dalla Tedeschia
    Lara

    Mi piace

  5. Ecco.
    Hai colto nel segno!
    Nel mio blog parlo delle cose positive per tirarmi su il morale, ma la vita della mamma Blogger non è tutto rose e fiori.
    Giusto giusto due venerdì fa raccontavo di come sia stata un’impresa fare le torte del compleanno e lunedi di come, per sopravvivere ai figli mi porto il piccolo nel lettone.

    Forse il blog rispecchia quello che vorremmo essere.
    Hai fatto bene a ricordarci che siamo tutte umane e imperfette. E andiamo benone così: reali e goffe!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...