io mamma

Ode alla mamma casalinga (ovvero quello che non puoi capire di una mamma che lavora)

Cara mamma casalinga,

Ti scrivo oggi perché un po’ ti invidio.
Ecco…l’ho detto provo invidia!
Fino a poco tempo fa pensavo davvero che tu fossi una madre più stressata di una mamma che lavora.
E invece mi sbagliavo!
Fa attenzione e ti prego di non travisare le mie parole.
Di te invidio il tempo libero che hai.
Non parlo di un tempo in cui non hai nulla da fare, ma del tempo “libero” che hai senza i bambini.
Mi spiego meglio.
Ho dovuto prendere dei giorni di ferie dal lavoro.
A dispetto del passato, in cui il senso di colpa di madre assente per 8 ore al giorno aveva la meglio, ho portato comunque le bambine a scuola e al nido.
Sono uscita di casa con la tenuta da runner.
Le ho lasciate a scuola e sono andata a correre.
É stato stupendo:
– non sono dovuta uscire alle 6 del mattino con l’ansia che si svegliassero
– rientrata a casa ho potuto fare la doccia con calma.
Non puoi capire.
Il silenzio.
La doccia che é durata ben oltre i 5/6 minuti.
Il silenzio.
I capelli asciugati bene.
Il silenzio.
La crema stesa con calma.
Il silenzio.
Tu hai quel tempo che io non ho.
Il tempo per te stessa.
TU puoi averlo senza rubarlo.
Annunci

3 thoughts on “Ode alla mamma casalinga (ovvero quello che non puoi capire di una mamma che lavora)

  1. Cara quant’e’sacrosanto cio che dici….mi sono immaginata te mentre correvi,facevi la doccia,il silenzio…..ma si puo’ desiderare la normalita’???

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...