io donna · LifeStyle

Goodbye Baby (a bordo)

Sagrata Familia
Sono un’opera incompiuta

L’avevo già accennato qui

Il 2015 è iniziato con grandi cambiamenti.

Importanti solitudini.

Poca voglia di ridere, di scrivere e a volte con poco voglia anche di respirare.

Sono stati giorni di silenzi ingombranti, che avrei voluto riempire di musica, di urla, di corse, di cose da fare.

E invece me ne sono stata ferma.

Sono rimasta in piedi nella tempesta.

Non ho cercato riparo.

Non ho aperto l’ombrello.

Come al solito non ho chiesto aiuto.

Ho lasciato che l’acqua mi entrasse nelle ossa, per poi buttarla fuori in uno di quei pianti che ti lasciano gli occhi gonfi per giorni e giorni.

Adesso sono un gatto che si lecca le ferite.

Mi guarisco da sola.

Mi guardo un po’ dentro.

Devo lasciare andare le cose che mi vanno strette.

Lascio andare Baby a bordo.

Lo porto qui comunque, su G di Gemma.

E riparto da qui…da questo blog ancora in costruzione.

Decisamente imperfetto.

Più personale dove non voglio fare più solo la mamma (blogger)

La tempesta si sta allontanando.

Prima o poi smetterà anche di piovere

Annunci

10 thoughts on “Goodbye Baby (a bordo)

      1. Il blog nuovo è bello, pulito, ordinato, mi piace.
        Anch’io mi sono appena trasferita da Blogger a WordPress, ma ho perso il traffico di prima, non sono riuscita a fare ciò che hai fatto tu. Pazienza.

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...