pasqua · pastiera napoletana

Fenomenologia della pastiera napoletana

              
“Il profumo della pastiera che cuoce in forno fa Pasqua”
Se sei nato a Napoli sai già che il dolce tipico di Pasqua è la pastiera.
Si narra di napoletani che non hanno mai neanche assaggiato una colomba.

Così nel periodo pasquale c’è questo strano fenomeno della preparazione della pastiera in casa.
Chi fa la pastiera inizia con due giorni d’anticipo per preparasi all’evento.
Grano, farina, uova, acqua di millefiori, cedro e canditi (per i più audaci) e infine arriva la ricotta.
Lo strano fenomeno che si aggira attorno alla preparazione della pastiera sta nel numero di pastiere che in ogni casa di produce.
Pare che viaggino in coppia.
Non vedrai mai nessuno che prepara una sola pastiera.
No.
Almeno due, quattro, sei…
Ho visto su facebook qualcuno che ha postato la foto di 12 pastiere fatte in casa.
Spiegami la devi regalare anche alla trisavola?
Eh sì, la pastiera poi la devi regalare.
E la regali a qualcuno che ha già preparato altre pastiere.
In pratica avviene lo scambio delle pastiere.
Ovvio che poi una per casa tua la prepari sempre non sia mai che quelle che ti arrivano facciano schifo almeno hai la tua pastiera di salvataggio.
E così una famiglia di 4 persone si ritrova con 4 pastiere in casa.
Una a testa: mi sembra giusto.
Io?
Non preparo la pastiera.
Mai fatta una da che vivo da sola (e sono 10 anni il mese prossimo)
In compenso ne ho già due che mangerò tutte da sola (mi sacrifico per la patria :-D) visto che a Lui non piace e Giada…vabbè stendiamo un velo pietoso su cosa non mangia.
E voi? Siete preparatori seriale di pastiere o di dolci pasquali?
Qual è il dolce tipico di pasqua del posto in cui abitate?
Ammetto che non sono preparate sulle tradizioni culinarie non campane.
E mentre mi fate venire l’acquolina in bocca vado a mangiare una fetta di pastiera e vi auguro Buona Pasqua
Annunci

One thought on “Fenomenologia della pastiera napoletana

  1. Mmmh, che buona la pastiera! Ed io ho mangiato solo quella fatta da me, che, essendo io veneta, non può assomigliare alla pastiera vera. Qui da me il dolce tradizionale sembra essere la fugassa, (focaccia), che dovrebbe avere più o meno l'impasto della colomba, solo meno dolce.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...