ero una brava mamma prima · Giada · Greta · io mamma

Quando avevo un figlio solo

Quando avevo un figlio solo Quando avevo un figlio solo mi sembrava difficile fare tutto.
Avevo etichettato in “fare il passo più lungo della gamba” il Suo primo risveglio notturno.
Quel febbraio freddo e piovoso mi era sembrato infinito. 
Perchè con la pioggia, il freddo e il bimbo piccolo piccolo come fai ad uscire?
Oltre al trasloco borsacambioportenfantmettieschimocappellinospoglialachehafattocacca portarmi dietro anche l’ombrello mi sembrava davvero troppo.
Quando avevo un solo figlio la prima volta che ho percorso 30 km in auto da sola con la pupa l’ho prima allattata, poi le ho dato una tisanina alla camomilla e sono uscita in fretta e furia lasciando casa come se fosse appena esplosa una bomba.
Quando avevo un figlio, ed ero in maternità, dormivo ogni volta che dormiva lei perchè ero troppo stanca.
Organizzavo con una settimana di anticipo gli incontri con le amiche perchè mi dovevo preparare per tempo.
Quando avevo un figlio solo mi sentivo un supereroe se nello stesso giorno uscivo a fare una passeggiata e preparavo anche la cena.
Non dimenticavo mai di dare le vitamine, segnavo gli orari delle poppate e non uscivo quando era troppocaldotroppofreddotroppoumidotroppoventotroppotutto.
Quando avevo un figlio solo non mi arrabbiavo mai.
Ignoravo i capricci, spiegavo a Giada perchè i giocattoli vanno rimessi a posto e perchè certe cose non si fanno (sempre senza urlare o alzare la voce) 
Ogni sera leggevo un libro nuovo.
E mai sono andata a dormire prima di Lei (tranne all’ottavo mese di gravidanza) 
A pensarci bene quando avevo un solo figlio ero proprio una brava mamma.
Adesso…
ho portato Greta al mare questa estate tutti i pomeriggi dalle 15.30 in poi.
Non importa se fa troppofreddotroppocaldotroppovento quando si deve uscire si esce (anche quando non è proprio un dovere) 
Ho percorso 30 km in auto con due bambine, di cui urlante provando a calmarla con la musica un po’ più alta che magari le piace così)
Esco, pulisco e preparo la cena ogni giorno quasi tutti i giorni (voi ogni tanto non avete una voglia matta di kebab, pizza o pollo allo spiedo? Io ne ho voglia circa tre volte a settimana) 
Qualche volta dimentico le vitamine (le prende di certo 5 giorni su 7 – dal lunedì al venerdì c’è la baby sitter: fate vobis)
Urlo quando Giada mi fa ripetere sempre la stessa cosa e non mi ascolta.
Mi alzo ogni mattina alle 5.30 e il pomeriggio non faccio il riposino.
Alle 22 però ho già sonno e se per le 23 quella piccola non si è ancora addormentata la lascio alle amorevoli cure del papà (in fondo ha partecipato anche Lui alla creazione) 
Adesso che ho due figlie faccio molte più cose di prima (quasi sicuramente peggio di prima) e penso che prima era tutto davvero più facile.
Annunci

15 thoughts on “Quando avevo un figlio solo

  1. vacca miseria vorrei tantissimo commentare questo post e il precedente ma non ho tempo e ho troppo sonno e sono troppo di corsa. Ma cacchiarola se è vero! tutto vero. E non lo sapevamo, che era più facile! Incoscienti!!!!!! Baci baci baci!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...