calendario di concepimento cinese · commenti. mamme · me · voglio una femminuccia

Voglio una figlia femmina (2)

Questo post nasce da questo mio vecchio post
E’ uno dei post più letti in assoluto
E viene commentato regolarmente.
Non vi ripropongo il post ma alcuni commenti.
Sono quasi tutti firmati da Anonimi.
Ammetto che, questa volta, a dispetto della mia prima gravidanza ho desiderato una figlia femmina ma solo perchè so quanto può essere splendido il rapporto tra sorelle (ne ho due più piccole di me) e temevo che costruire un bel rapporto con un fratello più piccolo di 4 anni sarebbe stato un po’ più difficile (sono già proiettata all’adolescenza)

Anonimo ha detto…

Il mio primo figlio è un maschio, ci sarebbe piaciuta la femmina, ma quando ci hanno detto il sesso ne siamo stati felici, ora sono incinta e speravamo (io di più) in una femmina, invece ieri mi hanno detto che è un maschio e ci sto malissimo. Il sogno era quello di avere la coppia e in particolar modo la femmina per me è per poter condividere da grande le cose che io ora condivido con mia madre, avere quel rapporto di complicità che si instaura quando la figlia diventa adulta e che con un figlio maschio è difficile che ci sia e poi una volta sposati i figli hanno le mogli, ma le figlie “tornano” dalle madri. Sono convinta che amerò il mio secondo genito come amo il mio primo e che per loro sarà più bello così, ma al momento la “delusione” fa male, fa male avere la certezza di non realizzare il proprio sogno perchè il 3 non lo potremmo mantenere e quindi qui si chiudono i giochi. E’ sicuramente un discorso egoistico, ringrazio il cielo però che abbiamo la salute tutti e 4!
“Anonimo ha detto…
credo che il desiderio fortissimo di avere una femmina risalga già all’età della mia adolescenza quando con i primi acerbi amori fantasticavo sui nomi da dare alla mia bambina.Questo sogno è diventato sempre più forte quando ho conosciuto mio marito e quando sono rimasta incinta la prima volta, guardavo solo tutine, carrozzine e accessori rosa, rifiutavo l’idea di avere un maschio, anche perchè mi ha sempre spaventato la vivacità e fisicità tipiche loro , mi chiedevo cosa avessi da condividere con un maschio!
Avevo già dato un nome, Elena, e per cinque mesi mi sono rivolta alla mia pancia chiamandola così, fino al giorno dell’eco morfologica quando il ginecologo placidamente mi dice “tesoro è un maschio”.
Credo che dalla faccia che ho fatto abbia capito la mia delusione, ho pianto tutto il giorno ma ho sperato nella sorellina! Dopo un anno sono nuovamente rimasta incinta e questa volta mi hanno bruscamente svegliata dal sogno rosa già alla 13 settimana in quanto la ginecologa ha intravisto subito un pisello! HO pianto non so quanto ma poi mi sono ripresa anche perchè i miei angeli sono tutta la mia vita e seppur due terribili e vivacissimi maschi non potrei immaginarmi senza di loro!
Il tarlo della femmina era comunque rimasto dentro di me e dopo tre anni dal secondo figlio ho deciso di ritentare, questa volta avevo seguito tutte le cabale cinesi, detti ,lune, calcoli possibili perchè non potevo sbagliare, ero veramente convinta ,ci credevo e speravo tantissimo ma il responso della villocentesi di due settimane fa è stato inequivocabile: xy, cariotipo normale maschile!
Credo di avere pianto ininterrottamente per almeno tre giorni, il mio sogno adesso è veramente finito,non avrò mai Elena non ci sono più speranze, devo dire addio al mio desiderio di avere una femmina,avrò tre maschi, proprio io che non ne volevo neanche uno, so che l’importante è solo la salute ma ancora non capisco perchè non sono riuscita ad avere una femmina, era il mio desiderio più grande!
“Anonimo ha detto…
Ciao! Ho pianto leggendo quello che hai scritto…perchè mi ritrovo molto in quello che dici! Ho i miei due bei maschietti e guai a chi me li tocca…ma ora aspetto un terzo bimbo (non so ancora se maschio o femmina >> ma “temo” maschio) e l’ansia che il mio sogno più grande possa finire qui mi turba molto. Credo che solo una mamma che si trovi in questa situazione possa capire! Sappiamo tutti che la salute è tutto, non occorre neanche ricordarlo. Bisogna però capire (e intorno a me quasi nessuno lo fa) che ognuno ha i suoi sogni e se il mio è sempre stato quello di una bella bimbetta con cui poter ricreare un rapporto come quello che io vivo quotidianamente con mia madre…bè non vedo perchè farmi passare x “capricciosa” quando si capricci proprio non si tratta! Ci sono già passata quando aspettavo il mio secondo bimbo (ma l’idea che potesse esistere una TERZA possibilità mi faceva star bene) ora invece i giochi sono fatti! Vorrei aspettare fino al momento della nascita per poter sperare fino all’ultimo nella mia bimba ma non so cosa sia meglio! 😦 Lo so che questi non sono “i problemi della vita” ma vorrei così tanto poter avverare il mio grande sogno…
“Anonimo ha detto…
Scoperto da due giorni che avrò il secondo maschio: e inaspettatamente, monta come una furia la delusione, che esplode la sera in un pianto disperato, che nn si è ancora fermato. Signori, sono passata attraverso tre aborti, e l’unico chiodo fisso era avere la certezza che andasse tutto bene. E a sorpresa mi scopro un mostro, mostro, vorrei solo eliminarmi per quanto sono orribile. Ho pensato anche all’interruzione volontaria. Perché non lo so: non me lo aspettavo nemmeno io. Dopo 3 aborti, dopo 3 mesi di ansie, insonnia per paura che qualcosa andasse male. Vorrei solo sparire perché mi sono scoperta essere un mostro indegno. Dopo 3 aborti, dopo aver fatto i numeri per questo secondo figlio.
“Anonimo ha detto…
secondo maschio anche per me… piango da 3 settimane…. sono andata anche in ospedale per interrompere la gravidanza… era passato il termine legale per ivg ma ero (sono) nei termini per l’interruzione terapautica. ho fatto il percorso ospedaliero con la psichiatra che ha certificato che ci sono i presupposti per l’interruzione in quanto questa gravidanza mi sta facendo letteramente impazzire e a casa o un bimbo piccolo a cui badare. poi mi hanno spiegato che essendo “avanti” non sarebbe un “semplice” raschiamento in sala operatoria in anestesia totale ma dovrebbero indurmi un parto con candelette e ossiticina.
ecco a quel punto mi sono tirata indietro, non possono farcela psicologicamente a fare un “travaglio” per “non far nascere” qualcuno.
terro questo bambino, questo bambino che non voglio, questo bambino voluto solo dal padre, non riesco a capire perchè questo bambino si ostini a rimanere dentro una madre che non lo vuole sarebbe meglio anche per lui ritornarsene in cielo. fosse per me non lo riconoscerei e lo darei in adozione a quelche donna he serebbe molto felice di diventar mamma di un neonato ma il padre non vuole ed essendo sposati sarebbe tutto complicato anche dal punto di vista legale (dal momento che lui potrebbe richiedere il riconoscimento del figlio tramite dna).

vedo tutto nero,
non faccio altro che piangere,
sempre, anche al lavoro.
sto nascondendo la gravidanza a tutti i parenti ed amici (ovviamento sarò la prima e forse unica senza una figlia femmina).
ovviamente il “problema” non sono i vestiti rosa o le bambole ma è il rapporto madre-figlia che non potrò mai creare.

Annunci

28 thoughts on “Voglio una figlia femmina (2)

  1. Santi lumi, e' spaventoso! Ammetto di esserci rimasta un po' male con la seconda gravidanza: avendo gia' una femmina e con solo 2 anni di distanza, mi sarebbe piaciuta un'altra femmina, ma solo per loro. Piu' cose da condividere, la possibilita' di crescere insieme. Cosi cone se il primo fosse stato maschio mi sarebbe piaciuto un altro maschio! Sai che ganzo essere l'unica donna!!!!!!!

    Mi piace

  2. io non concepisco davvero tutta questa disperazione… e non ditemi che è perchè ho la coppietta… io volevo un maschio anche col primogenito,che è arrivata femmina,ma non mi sono mai disperata per questa cosa…. e non concepivo nemmeno i complimenti che mi facevano quando del secondo annunciavo il maschio e tutti “evviva la coppia CHE BRAVA!” mica è merito mio…. !!!

    Mi piace

  3. Io evidentemente sono contro corrente…sono al quarto mese e al 90% sarà un maschio. E ne sono felice. In casa siamo quasi tutte donne (pure il cane dei miei genitori è femmina!), quindi un maschietto in famiglia secondo me ci voleva.
    Vi dirò, sapere inoltre che ho la possibilità (e la responsabilità) di insegnare a quello che un giorno sarà un uomo cosa significa il rispetto per le donne…mi piace, credo sia un compito importante e prezioso.
    Se poi dovessi scoprire che è una femmina, sarò felice ugualmente.
    Sarà banale, ma per me davvero quello che conta è che sia sano e di arrivare a fine gravidanza (ho avuto un aborto a inizio gravidanza lo scorso autunno ed è stata davvero una sensazione che non auguro a nessuno!)

    Mi piace

  4. non capisco dove sia il problema… un bimbo è un bimbo è una nuova vita… leggere quei commenti mi mette addosso un odio profondo…è brutto da dire ma è cosi… ci sono persone che non riescono ad avere figli e piangono giorno e notte e chi riesce pretende di scegliere il sesso… TRISTEZZA INFINITA…

    Mi piace

  5. Io ho un maschio e l'ho “saputo” da subito,appena fatto il test, non avevo dubbi che fosse maschio…sinceramente non vedo dove sia la tragedia di avere maschi o femmine, l'unica cosa che si può sperare è che siano sani…i figli non si possono mica scegliere come al supermercato “voglio gli spaghetti, no voglio le penne…”, ovvio si può sognare l'uno o l'altra, ma da qui a disperarsene o non volerli più, mi sembra assurdo a dir poco…

    Mi piace

  6. Guarda Waiting… a leggere i commenti… mi sono cascate le braccia…
    Davvero, faccio fatica a credere che esistano situazioni di tale 'pocheza' emotiva da spingere una mamma a 'piangere' per non aver avuto il figlio del sesso che desiderava…

    Resto compltamente senza parole!

    Mi piace

  7. Sapete che a me quei commenti anonimi, livorosi e spesso sgrammaticati sembrano sempre talmente caricaturali da essere finti..? Li ho trovati spesso, e non mi convincono mai. Ma non è questo il punto. Credo che la bimba dentro di noi speri spesso di avere una femmina in cui rispecchiarsi, e non c'è niente di male. Diverso è se alla fantasia infantile segue un'ossessione o persino un rifiuto: che spero vengano intercettati da un marito ragionevole e dirottati su un bravo psicoterapeuta!

    Mi piace

  8. Ma che tristezza!! Io ho un figlio maschio di 20 e uno di 5. Se avessi avuto una femminuccia sarei stata felice, non lo nego, ma sono felicissima che il secondo sia maschio, da adulti avranno più cose in comune. Io non ho voluto sapere mai il sesso, pronta ad accogliere ciò che a me era destinato.

    Mi piace

  9. Sinceramente rimango molto perplessa ….vi posso assicurAre che si possa avere un bellissimo rapporto tra fratello e sorella ….o maschio o femmina non credo ci sia bisogno di recriminare di aver avuto più di un maschio ….si può avere un legame duraturo e profondo tra madre e figlio maschio! Ovviamente é il mio modo di pensare …..e ho sia un fratello che sorella e con entrambi abbiamo un legame forte e uniti fra di noi ….ma questo dipende come dall 'inizio si instaura un rapporto e certamente fra sorelle ce più complicità ma può esserci anche con un fratello! Un saluto rosita

    Mi piace

  10. Sarà che certe persone mancano di sensibilità, sarà che il tatto sembra passato di moda, sarà che esistono donne, come me, che hanno avuto una vita un pò più complicata, ma leggere certe cose mi lascia veramente senza parole!!
    Mi vergogno per chi le scrive, per questi ridicoli anonimo, che non dovrebbero nemmeno avere uno spazio dedicato a loro.
    Sono un'offesa per chi ama i propri figli, per chi lotta per averli, per chi li desidera incodizionatamente.

    Mi piace

  11. Credo che molte di voi che hanno commentato non capiscano veramente quello che significa….nessuno ha mai detto (a parte una) che è una tragedia insormontabile, ma quando vedi che il tuo sogno, quello che hai fin da quando eri bambina viene infranto, le delusione è più che normale e se non ci fosse vuole dire che il tuo sogno era più un capriccio che altro….credo che l'avere una preferenza sia del tutto normale e non mi sembra giusto far sentire le persone in colpa per questo.

    Mi piace

  12. Concordo con anonima nel dire che non mi sembra giusto far sentire le persone in colpa e giudicare con tanta facilità. Le sue sono sicuramente parole molto forti che fanno rabbrividire,ma perché bisognerebbe liquidare con superficialità il suo stato d'animo?
    credo che l'unica soluzione sia un bravo terapeuta,ma da qui a dire che è un mostro ce ne corre! tranquilla la supererai con l'aiuto di qualcuno e il supporto del marito…chi non ammette debolezze negli altri forse è incapace di capire che tutti gli esseri umani hanno luci ed obmbre.nessuno è perfetto,tanto meno le mamme.smettiamola con tanta ipocrisia!
    è chiaro che esistono tragedie vere e proprie,ma le debolezze della mente non vanno né sottovalutate,né derise,ne ignorate.altrimenti scattano i problemi sul serio!
    detto questo mi sento chiamata in causa anch''io: da qualche giorno ho saputo che avrò un maschio.è il primo figlio ,cercato da più di due anni e speravo tanto fosse femmina!l'ho presa male,ma sto cercando di metabolizzare quest'emozione anche perché mi rendo conto che dietro questa mia reazione deve esserci qualcosa di più profondo che un CAPRICCIO,qualcosa che magari affonda le radici nell'infanzia o nella mia idea del maschio in quanto tale.cercherò di capirlo e di rasserenarmi,ma se non dovessi riuscirci da sola mi farò aiutare.anche mio marito è d'accordo.non cìè davvero niente di male.
    scusate se mi sono dilungata.

    Mi piace

  13. …capisco le debolezze della mente, a volte le nostre reazioni sono imprevedibili, è giusto cercare di capire e superare… ma aggiungo che PRIMA DI METTERE AL MONDO UNA CREATURA INNOCENTE bisogna anche pensarci bene, un bambino che non sarà amato non è un paio di scarpe che si buttano se non ci piacciono e quando si concepisce lo sappiamo che potrebbe venire anche un maschio e se già sappiamo che potremmo reagire male, forse è meglio evitare se non altro per il rispetto di una creatura che verrà al mondo indifeso e senza essere accolto dalle braccia di una madre che lo ama…e nemmeno sono ipocrite le mamme che accettano e amano il proprio figlio incondizionatamente e non capiscono queste situazioni, perchè queste situazioni non sono la normalità…

    Mi piace

  14. anche io mamma di 2 maschi ho sofferto molto e ho avuto difficoltà ad accettarli, speravo in una femmina per poterle dare quello che a me era mancato, per poter creare con lei un rapporto di complicità che io non ho mai avuto con mia mamma, però oggi amo i miei cuccioli sopra ad ogni cosa e non li cambierei con nessuna bimba, però ogni tanto penso a quando cresceranno e al fatto che si faranno la loro vita e magari per me non ci sarà più tanto posto, e allora torna ancora a farsi sentire la mancanza di una figlia

    Mi piace

  15. Dopo 10 anni dalla nascita del mio secondo maschio non c'e' un giorno che non pensi alla bambina che non ho avuto. Ci sono giorni che piango, altriparlo con lei, non vi dico cosa provo quando vedo le mamme con le loro figlie…non e' egoismo ma un profondo e tragico sentimento di solitudine e tristezza. Una figlia e' il tuo passaporto per il futuro, i maschi sono una continua e costante preoccupazione. Almeno per me che non ho neanche una sorella…

    Mi piace

  16. Io ho già una femminuccia di 2 anni, ho appena scoperto di aspettare un maschietto e va bene così, perché ho avuto la fortuna di averli entrambi, ma sul futuro vedremo …..l'importante e che siano sani….già qsto è un grande dono e cioè averli e averli sani ……

    Mi piace

  17. HO due figli maschi e non avrò altri figli. Il piccolo è nato con una malattia rara dalla quale ora forse stiamo venendo fuori. Mi spiace dirlo, anche io sono dispiaciuta di non avere una figlia femmina, perchè ho un pessimo rapporto con mia madre e perchè non ho sorelle. Tuttavia non è vero che la femmina è il passaporto per il futuro. Ho visto figlie femmine trasferirsi in altre città e allontanarsi dalle mamme e figli maschi accudire le proprie mamme in ospedale quando stavano male. Ok la delusione, ma poi si supera, un figlio è un dono e secondo me chi arriva a desiderare l'aborto è una persona seriamente disturbata e che ha bisogno di un aiuto!!!

    Mi piace

  18. Il sogno infranto?! Voi siete tutte matte!!! Io ho una figlia di 5 anni bellissima intelligente che sembra uscita da una pubblicità, è quasi tre anni fa ho rischiato di lasciarla orfana di madre perché ho scoperto di avere un brutto male!! Oggi faccio i controlli, la malattia dicono sia in remissione e ci vogliamo credere, ma non potrò più avere figli e sapete cosa vi dico?! STICAZZI!!! Io sono viva, posso crescere la mia bambina, e leggendo alcuni vostri commenti mi chiedo davvero se siate donne o galline?! Quella piange giorno e notte, l'altra vuole abortire, una darlo in adozione, il sogno infranto, ma vi rendete conto di che genere di blasfemie state dicendo?!?!

    Mi piace

  19. Se avessi letto questi mess qualche mese fa avrei pensato “pura pazzia”. adesso non posso perchè sto vivendo in prima persona questa brutta esperienza di non riuscire a gioire per il bimbo che aspetto perchè continuo a rimpiangere quello che non arriverá. Vorrei sapere da una di queste mamme che ha scritto i mess. sopra cosa è successo dopo, se tutto si è risolto, se avete imparato ad aporezzare ciò che avete senza più essere ossessionate da ciò che non si è realizzata. grazie in anticipo.

    Mi piace

  20. a dicembre cercavo disperatamente una testimonianza “del dopo nascita” ma niente non ho trovato nulla!!!! bhè adesso sono pronta a lasciarla io la testimonianza sperando di poter essere utile a qualche altra mamna che attraversa quest’esperienza. il bimbo è nato e all’inizio ho avuto qualche difficoltà ad accettarlo, ho avuto una bella depressione post parto (cosa che già mi aspettavo) e adesso dopo sei mesi posso dire a cuore aperto “quel bimbo non lo cambierei con nessuna femminuccia al mondo”. Attenzione il desiderio della femminuccia è sempre li presente ma adesso è una storia a sè e non influenza il mio rapporto con il bimbo che adoro. Esiste un nome a quello che mi è successo…chiamano questa “sindrome” gender dissapointment.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...