Senza categoria

Di vecchie tute e farfalle nello stomaco

Dicono che la parte più bella di una storia d’amore sia quella dei primi tempi.
Quando sei li anche un’ora a decidere cosa indossare la sera per andare a cena fuori con Lui.
Quando aspetti una Sua telefonata e quando la ricevi ti sembra che il mondo fuori possa pure fermarsi perchè tutto quello che vuoi ti parla al telefono.
Quando senti le farfalle nello stomaco.
Ah le farfalle nello stomaco.
Dicono che siano tipiche dell’innamoramento.
Che poi con il tempo l’innamoramento diventa amore (nella migliore delle ipotesi) o squallida routine (nella peggiore delle ipotesi)
Dicono poi che il matrimonio (senza offesa per nessuno per me convivenza o matrimonio sono la stessa cosa) sia la tomba dell’amore.
Adesso non posso dire che questa affermazione sia falsa.
Posso però dire che faccio quello che mi è possibile affinchè la mia convivenza non diventi la tomba dell’amore.
Punto primo: come quando eravamo innamorati ancora oggi mi preparo anche se devo restare a casa tutto il giorno!
Pensateci voi vorreste tornare a casa e trovare ogni sera vostro marito in pantofole o con la tuta acetata tre taglie più grande o più piccola?
Sono certa che la vostra risposta  è no.
Adesso non dico stare in casa con i tacchi ma con un minimo di trucco (fondotinta, correttore e mascara mi sembra il minimo sindacale) e con un abbigliamento che non vi faccia sembrare terremotate se doveste uscire un attimo a comprare le uova o se dovesse passare per casa un’amica all’improvviso (un leggins, maxi pull e ugg sono perfetti)
Non posso averne la certezza ma se è vero che l’occhio vuole la Sua parte Vostro marito sarà felice di tornare a casa e di non trovare “sempre” una persona in bigodini e pantofole.
Io voglio, come quando si era ancora innamorati, vedere Lui che mi guarda con gli occhi pieni di me.
E sì mi piace quando ancora oggi mi dice “Sei bellissima!”
Ovvio poi che anche la bellezza passerà in secondo piano se oltre quello non c’è più nulla.
Voi che donne siete?
Tuta larga e pantafole o in ordine anche se restate in casa?

Annunci

8 thoughts on “Di vecchie tute e farfalle nello stomaco

  1. Abbrutirsi non va bene, prima di tutto per se stesse. Io in casa cerco di stare comoda perchè mi sento bene così. E non vuol dire sciatta anche se porto delle ciabatte. Perchè sennò le donne curate sempre, in ogni circostanza, non dovrebbero avere problemi sentimentali. Io penso che se due si allontanano è perchè ci sono fratture profonde che vanno al di là di come si sta vestiti dentro casa. E al di sopra di tutto penso sia meglio che ognuno segua quello che lo fa star bene, insomma per sè prima che per l'altro.

    Mi piace

  2. In ordine anche se sto a casa, per lui e per me, anche se i nostri sabati sono spesso passati a casa davanti alla tv, io spesso mi vesto e trucco come se dovessi o uscire, osando anche i tacchi e qualche volta una sorpresa extra….

    Mi piace

  3. io a casa,e in questo momento sono casalinga forzata quindi ci sto sempre aimè,cerco di essere decente per me più che altro..leggins e pull..pantalone stretto e carino della tuta e maglietta…chignon raccolto bene se cucino(che coi capelli lunghi che mi ritrovo non è il caso di lasciarli sciolti sui fornelli:p)..e scalza..non riuscirei a stare con gli ugg in casa:ho il riscaldamento a pavimento..farei le rane:D…lo ammetto non mi trucco,ma dalla mia ho un viso senza brufoli,senza imperfezioni della pelle e una carnagione che mi aiuta..pensa che il fondotinta lo metto solo fino a marzo:quando fuori inizia il sole mi coloro anche senza mettermi al sole di proposito e mi bastano rimmel, blush e gloss..

    Mi piace

  4. Sono un pezzente :D! Ma c'ho la giustificazione del dottore eh ;D! Sono allergicissima e quindi niente trucco, niente indumenti sintetici (odio i produttori di collant che non fanno più quelli in fibra di cotone). L'allergologa mi ha sconsigliato le tinte, ma le meches per il momento non me le sono ancora tolte (non c'è contatto!). Compatibilmente con tutto ciò (e essendo mio marito consapevole di quello a cui andava incontro sposandomi): faccio quello che posso: comunque niente tuta (è sintetica :D!).
    Un abbraccio!

    Mi piace

  5. eh dipende.. se devo ribaltare la casa non sto molto a vedere..ma se sono a casa a far le solite faccende di routine metto o una tuta scura(pantalone felpa con cappuccio e cerniera e maglietta colorata per spezzare un po')oppure un pantalone scuro(soprattutto leggins pure se non sono poi cosi magra, ma chissene) una maglia lunga o un maxipull(sempre roba lunghetta almeno a metà coscia che mi sento meglio)e un cardigan. però niente ugg, li uso per uscire quindi in casa tengo le ciabatte. non riesco a stare proprio pezzente perchè penso..se mi suona il corriere? il postino? la vicina di casa? non mi piacerebbe uscire come una che si è vestita al buio..

    Mi piace

  6. Io sono da sempre in ordine anche se faccio i mestieri…insomma non mi metto tacchi a spillo e tubino, ma niente cose informi e capelli da pazza. Magari la domenica mattina sono senza trucco, ma una sistematina me la do sempre.
    Stessa cosa vale per il mio compagno che non rimane mai in pigiama nemmeno se restiamo in casa tutto il giorno.
    ^__^

    Mi piace

  7. ciao! Io sono entrambi e ti dirò… ci sono giorni in cui mi piaccio di più in tuta e altri in cui mi chiedo ma dove vado tutta sistemata a puntino! Ah ci sono giorni addirittura in cui supero la tuta e rubo le felpe a mio marito!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...