#mammeconlentezza · io mamma

Un sacco di tempo: vivere con lentezza

#mammeconlentezza 

Nella mia vita a.f. (avanti figlia)  facevo mille cose.
E tutte di fretta.
Le 18 ore no stop fuori casa erano la regola.
L’eccezione era la domenica.
Con la sveglia a mezzogiorno.
E poi il passaggio letto-divano-letto.
Al massimo un cinemino sotto casa.
Era il nostro deboscio-day.
E sinceramente non pensavo di avere tempo per una bambina.
Invece poi con quell’esserino piccolo piccolo tra le braccia ho reimpostato il mio orologio.
Ho imparato a stare dietro una routine che sinceramente non mi apparteneva ma ci stavo bene.
Il ritorno a lavoro ha scombussolato la tranquillità dei primi mesi però mi sono organizzata e soprattutto ho scoperto che avevo/ho un sacco di tempo.
Non me ne rendevo conto e probabilmente l’ho lasciato scivolare via anche se è tutto nella mia testa.
E lo so che se un giorno dovesse colpirmi l’alzheimer sarei spacciata.
Continuo sempre ad essere frenetica e a tre anni dalla nascita di Giada riesco riusciamo anche a fare le   14/15 ore no stop fuori casa.
Non c’ho più il fisico però e rientro a casa distrutta.
Succede poi che un sabato mattina io riesca a passare un’ora intera in bagno per mettermi le creme e truccarmi come si deve e penso che quell’ora me la sono guadagnata tutta.
Stasera per festeggiare la giornata della lentezza mi regalerò, probabilmente, un’altra ora in bagno.
Dipende tutto dal gran capo però:
quella cosetta bassa e riccia si è un po’ sfasata con l’ora legale.
Speriamo si addormenti presto!
Pregate per me

Annunci

7 thoughts on “Un sacco di tempo: vivere con lentezza

  1. ahahah!! io sogno un bagno con scrub, maschere e mnascherine e candela da giorni…ma cavolo stasera Lui non c'è emica lo so i nani se me lo permettono…ah ma se me lo permettono…..;)))

    Mi piace

  2. Il giorno della lentezza…ma sarò capace di prendermela comoda.
    Però martedì scorso che me lo sono preso tutto per me è stata una goduria (e pensa che io non ho più figli piccoli )

    Mi piace

  3. Come ti capisco. Le giornate in cui uscivo alle otto del mattino per andare al lavoro, poi la sera spritz pizza e cinema. A casa all'una.
    Ma alla doccia da mezz'ora non rinuncio! 🙂

    Mi piace

  4. Bene…e allora cosa vuol dire: che oggi che è la giornata della lentezza dovrò metterci il doppio del tempo per stirare la montagna di panni che mi sta guardando dalla sedia di fianco a me???? Naaaaaaaaaaaa….

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...