io donna · io mamma · libri · Ma come fa a far tutto? · riflessioni

Ma come fa a far tutto? di Allison Pearson

Ma come fa a far tutto? 

Con circa 9 anni di ritardo, rispetto alla data originale di pubblicazione in Italia, ho letto il libro di A. Pearson.

A molti forse il titolo dirà qualcosa perchè ad ottobre è uscito il film interpretato da Sara J. Parker. (per la cronaca non ho ancora visto il film).
Però 9 anni fa non avevo motivi per leggere questo libro (anzi vi dirò di più pensavo che fosse l’ennesimo libro di una che ha avuto un figlio e vuole propinarci la “solita storia” di una vita fantastica da quando è madre).
Non avevo figli.
Non ne volevo e mi avevano detto di non poterne avere.
Questo era quello che succedeva nella mia vita a.f. (leggi avanti figli se non avete letto il libro) 
Nella mia vita d.f. (dopo figli) il titolo di questo libro mi ha incuriosito e così l’ho aggiunto nella mia wish list di Natale.
Sono stata accontenta e l’ho avuto.
Pensavo di trovarmi di fronte un libro tutto da ridere.
Un libro dove avrei trovato la formula giusto per fare tutto.
Invece no.
Un libro, all’apparenza banale, ha scavato dentro di me aprendo lo zainetto dei sensi di colpa che mi porto dietro e che avevo celato sotto il mantello dell’invisibilità che ho preso a prestito da Harry Potter.
Ha fatto nascere dubbi e nuove paure.
Ho capito mia madre quando mi ha raccontato che la notte piangeva perchè aveva paura di morire con noi (siamo tre figlie) troppo piccole.
Adesso questa paura ce l’ho anche io.
Ho pianto per la morte di Jill.
Adesso mi ritrovo addosso questa paura di morire troppo presto.
Di lasciare troppe cose in sospeso.
Di non aver insegnato abbastanza.
Mi rendo conto che non è un sentimento positivo.
Ma c’è.
Devo trasformarlo, altrimenti finirei col trascinarmi brutalmente in una depressione che sinceramente non voglio.
Ma come fa a far tutto? non è un libro di risposte ma un libro che, nella semplicità e nel ritmo serratissimo di una  scrittura leggera, tratta temi delicatissimi e l’annoso problema della conciliazione famiglia/lavoro.
Di leggi inesistenti per aiutare le madri che lavorano.
Di un mondo (almeno lavorativo) ancora troppo maschilista.
Personalmente quando mi chiedono come faccio a far tutto rispondo semplicemente:
“Io speriamo che me la cavo”.
Annunci

20 thoughts on “Ma come fa a far tutto? di Allison Pearson

  1. il fatto che ti poni certe domande ed elabori questo tipo di paure è la risposta ad alcuni tuoi quesiti. La consapevolezza di stati d'animo scomodi e di naturali paure recondite è la testimonianza di sensibilità, intelligenza e umanità. Personalmente trovo molto più teneramente affascinanti questo tipo di insicurezze, reali e genuine, piuttosto che l'affermazione spavalda e patinata della super mamma moderna che ha scoperto il santo graal della maternità.
    Un plauso tesò

    Mi piace

  2. Io il libro lo sto leggendo ma il film l'ho visto. E io ho un cassetto nella mia scrivania con dentro delle lettere. Una è per mia figlia, una per mio figlio. Perchè se mi succedesse qualcosa alcune cose voglio essere sicura di avergliele dette. Le ho scritte la prima volta che ho fatto un viaggio lungo senza di loro, e ogni volta che mi allontano aggiungo qualcosa. E ho anche dei quaderni pieni di pensieri per loro, di racconti, di idee, di vita. Penso spesso alla mia paura di lasciarli troppo presto, mi dico di essere diventata una “frappa” , ansiosa… Ma capisco che sono solo diventata una mamma. Che ha tante risorse, come tutte le mamme, e che in qualche modo ce la fa, tra tanti dubbi, tantissimi pasticci ma con tanto cuore e una buona dose di sorrisi, facile no??? E in fondo la protagonista del libro non è alla fine incredibilmente vera e simpatica ?? Non fa neanche i dolci ;))))

    Mi piace

  3. mi hai fatto venir paura di leggere il libro!!! già ho le mie ansie, ho quaderni per la mia bimba e pensierini scritti qua e la, ma sapere che è una cosa reale, che molte altre persone hanno le mie paure, mi terrorizza.(anche se a pensarci bene è un controsenso, visto che ho già quelle paure non dovrei temere di leggere il libro)

    Mi piace

  4. Anche a me per Natale è arrivato quel libro. Però la reazione è stata completamente diversa: quasi drogata, mi sono resa conto che rispecchia molto quanto ho vissuto e sto vivendo. Non ho paura di morire ma paura di non essere mentalmente presente per mia figlia sì.
    Penso sia da leggere per ridere un poco delle fisime che ci facciamo quando lavoriamo e anche di quelle che ci potremmo fare se non lavorassimo. A me è piaciuto molto…

    Mi piace

  5. Non ho letto il libro e non ho visto il film, ma devo dire di averne sentito parlare molto. Ora mi hai incuriosita, dopo le letture ormai iniziate, magari lo prendo pure io! Ciao cara.

    Mi piace

  6. @mamma mia oddio non volevo spaventarti. Il libro è bello e secondo me merita.
    Però a me ha fatto venire mille dubbi

    @ciottolina abbiamo avuto lo stesso regalo:-)
    adesso che leggi? magari ci confrontiamo sulle prossime letture

    @libby poi ovviamente mi devi dire il tuo parere

    Mi piace

  7. @mafalda fammi sapere 😉

    @ciottolina il profumo delle foglie di limone l'ho già letto poi ne parliamo quando lo finisci (non ti anticipo nulla)
    Adesso sto leggendo il mio primo libro sul Kindle 🙂 Vacanze in villa di M.Wickham

    Mi piace

  8. Ho letto questo libro 7-8 anni fa, non avevo ancora figli e l'ho trovato di una bella malinconia travolgente…non nego che ogni tanto me lo ritiro fuori…bellissime le mail tra Kate e l'Abele così come i dialoghi con il marito…quel libro lì mi ha portato a capire che la malinconia per la vita non passa mai anche quando certe cose le hai davanti agli occhi…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...