figli · Il papà · interviste · vita di coppia

Amore, bugie e calcetto

riflessioni postume


Vi è mai capitato di guardare Amore, Bugie e Calcetto.
A me sì.
Avrò visto questo film almeno 5 volte.
E anche se non è un filmone da oscar è secondo me un film che vale la pena vedere.
Il cast mi piace molto e poi c’è Giuseppe Battiston che adoro e trovo sia bravissimo.
De gustibus non disputandum est

Il film offre degli spunti di riflessione interessanti.
La coppia Pandolfi- Nigro è un esempio abbastanza tipico di una moderna famiglia italiana.
Due figli, lei lascia il lavoro perchè non c’è posto al nido per il figlio piccolo, Lui è sempre fuori casa.
Alla fine Lui capisce Lei dopo letto le conversazioni e gli sfoghi di molte donne in un forum di mamme.

Non so perchè ma oggi in macchina ripensavo a questa scena del film
Ed ho pensato “ma noi donne, in quanto mamme, ci siamo mai messe dalla parte dei papà?”
Cioè loro, i padri, come ci vedono dopo la nascita di un figlio?
La risposta non ce l’ho.
Ovviamente.
Ed è proprio per questo motivo ho deciso di ospitare sul blog le interviste ad alcuni papà.
In fondo se chiediamo ad un uomo di capirci non è forse giusto cercare di fare altrettanto?
Dunque papà fatevi avanti (è sufficiente lasciare un commento al blog o scrivermi una mail a aspettandogiada [ at] libero.it
Questo è il momento giusto per dire la vostra.
Intanto beccatevi il trailer del film:


Annunci

7 thoughts on “Amore, bugie e calcetto

  1. Allora è da vedere!
    Ad un anno dalla nascita di mio figlio non so più se amo il mio uomo. Non perchè non lo ami davvero. Ma mi sono chiesta se continuerò ad amarlo. E ad essere sinceri la mia risposta è stata “no non credo”. A volte provo a mettermi nei suoi panni. Sono più larghi dei miei. Ovvio. Per quel briciolo di libertà in più che -secondo me- hanno i padri. Sempre.
    I miei di panni invece sono più che stretti. A parte quei 2 kg rimasti dopo la gravidanza. Sono stretti. E senza l'idea di poter pensare alla mia c**** di libertà. In questa vita che proprio non è la mia. A parte l'amore sconfinato che provo per mio figlio. Non so, forse passato il primo anno di vita del bambino la madre comincia a riprendersi parte della sua vita. Ma io devo inventarmela. Una nuova vita. Intendo.
    Lontana da quella di prima.
    Ma come si fa? Tu Waiting come hai fatto?

    Mi piace

  2. il mio momento buio è stato dopo il primo anno di vita di mia figlia.
    Non lo so come ho fatto nè se sono riuscita a farcela in qualche modo
    Però mi chiedo se le cose che lui mi dice siano vere o è solo che non ci capiamo più
    Allora voglio capire cosa pensano gli altri papà delle loro compagne e se il loro rapporto abbia vissuto lo stesso scossone del mio

    Mi piace

  3. È naturale che ci sia uno scossone nella vita di coppia dopo la nascita di un figlio. Cambia tutto, cambiano le priorità. Non c'è più un Noi di coppia ma è un Noi comprensivo di figli. I nostri bimbi ci assorbono totalmente, guardiamo i nostri mariti/compagni come se fossero alieni che sono buoni solo a pretendere le stesse attenzioni che avevano prima. Noi non ci sentiamo capite, perchè vediamo che bene o male loro continuano a fare un po' la vita che facevano prima. La soluzione? Fermarsi. Cercare di ritrovarsi. Parlare. Confrontarsi. L'amore c'è. È solo sepolto dalla stanchezza. Naturalmente questa è solo una mia opinione, condivisibile o no

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...