io · prime volte · primi amori · ricordi di una vita · scleri

Se potessi far tornare indietro il mondo

Le prime volte hanno sempre un sapore magico.
Di stretta allo stomaco.
Creano e disattendono aspettive.
A volte non sai neanche che stai per vivere una prima volta.
Le mie, quelle importanti, le ricordo tutte.
Quasi come se qualcuno avesse girato, a mia insaputa, un film inserendo poi la scheda SD in qualche posto nel mio cervello.
Ricordo le sere che precedevano il primo giorno di scuola.
La scelta dei vestiti da mettere, i compagni odiati e amati da rivedere e l’abbronzatura ancora sulla pelle.
Il primo giorno di vacanza.
Che scendi in spiaggia ancora pallida pallida e ti vergogni un po’ di togliere la maglietta che gli altri erano già tutti abbronzati.
La prima volta che un ragazzino mi ha fatto battere il cuore e quel definirsi fidanzati senza essersi dati mai un vero bacio.
E poi il primo amore.
Il primo bacio.
La prima volta che ho fatto l’amore.
E la paura di sentire dolore che non ti fa rilassare e sarà sicuramente la peggiore della tua vita.
La prima uscita dopo una lunga storia che ti fa sentire un po’ fuori posto e hai quasi dimenticato quali cose le cose giuste da dire.
Il primo giorno dopo la laurea che ti fa sentire davvero fuori da ogni luogo.
Non sei più uno studente ma neanche una con un lavoro.
E sei ancora tutta da scrivere.
Il primo stipendio.
La prima macchina.
La prima uscita con Lui: che serata!
La ricordo come se fosse ieri.
La prima casa vista insieme, la ricerca dei mobili e le prime cene preparate in una casa troppo vuota e con gli amici seduti intorno ad un tavolo di plastica bianca.
Ogni tanto rivedo nella mia testa queste scene.
E sento quella sensazione del groppo in gola e le farfalle nello stomaco che vorrei rivivere ancora un miliardo di volte.
E vorrei far tornare indietro il mondo per rivivere davvero questi momenti.
Non solo nella mia pancia.

Inutile dire che sono giorni che in testa mi frulla questa canzone:

Se potessi far tornare indietro il mondo
Farei tornare poi senz’altro te
Per un attimo di eterno e di profondo
In cui tutto sembra, sembra niente c’è
Tenersi stretto, stretto in tasca il mondo
Per poi ridarlo un giorno forse a te
A te che non sei parte dell’immenso
Ma l’immenso che fa parte solo di te!
Solo di te… 

Per chi non dovesse riconoscerla è L’immenso dei Negramaro.

Ovviamente, ma è quasi scontato dirlo, ricordo la prima volta che ho visto mia figlia.
E ricordo le prime cose che ho pensato:
” Quanto è piccola” e …..aehm….“Aiuto quanto piange!”


E voi il mondo lo fareste tornare indietro?
Per rivivere o cambiare cosa?
Annunci

14 thoughts on “Se potessi far tornare indietro il mondo

  1. Meraviglia…questa canzone ha segnato il mio amore più grande. Quello che poi è tornato…e io, ecco… Rivivrei solo ogni istante di quell'immenso, lo stesso che mi ha portata qui, proprio con Lui. Eh lo so…só innamorata. Ps il primo sguardo di mio figlio, col cordone ancora attaccato, a un cm dai miei occhi..e io ho detto “e ora che ci faccio io con te??” e il viso di mia figlia…e il suo sorriso, giá stampato appena uscita dalla mia pancia…li tengo stretti stretti…

    Mi piace

  2. mi piacerebbe a tornare ai primi tempi con lui..ma non i primi tempi da “morosi”..ma quel periodo “gli piaccio, non gli piaccio, chiacchieriamo, mi ha cercata, oddio un sms..”

    farfalle nello stomaco cosi non le avevo avute mai..

    Mi piace

  3. un po' come dici tu le prime volte. Un po' per me soprattutto gli odori. Forse anche gli odori delle prime volte o delle cento volte.
    A volte se c'è il vento giusto arriva l'odore dei pini. Come nella pineta del mio mare quando ero piccola. L'odore dei panni stesi con quel detersivo che usava anche mia madre. Fino all'anno scorso. Ora non c'è più. L'odore di un uomo e di una relazione mai iniziata e finita troppo presto. A volte lo sento. Qualcuno in giro. Lo usa. L'odore del mare. Dell'estate. Delle creme solari. L'odore dell'inverno. Dei camini. L'odore di ferragosto. Della brace. L'odore delle feste. Delle albe. Del vino. L'odore del male dentro la pancia. Delle mestruazioni. Le prime le ultime. L'odore di mio figlio. Sotto il collo. Un po' di latte un po' di sudore. Adorabile. Spero indimenticabile.
    Ecco per me sono gli odori il filo della malinconia. Se potessi sì farei tornare il mondo. Per amare il mio uomo al primo incontro. Per salutare mio padre e mia madre. Per scegliere una strada diversa e non questa. Per evitare all'Italia questi ultimi 19 anni.

    Mi piace

  4. Io ho una memoria penosa! E non vorrei tornare indietro per nessuna ragione al mondo… Momenti belli ne ho vissuti ma no… Troppo sbattimento tornare indietro! Se mi dicessi rivivere solo quell'attimo, allora ti direi di sì. Avrei una lista ma è troppo lunga 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...