allattamento · bon ton · io mamma

Allattamento tra bon ton, tettalebane e biberon

Premessa al post: ho allattato.

Ogni tre ore e non a richiesta.
Il giorno in cui la Ciccia ha compiuto 10 mesi ha girato la testa alla tetta e arrivederci al secchio.
Non ne ho fatto un dramma. Anzi…dopo 10 mesi la schiena sventola bandiera bianca e le mie tette taglia seconda (adesso prima)  sono state orgogliose del risultato ottenuto.
Vedere  mia figlia crescere grazie a me che non sono mai stata una latteria ambulante mi faceva piacere.
E poi era comodo uscire e non doversi portare dietro anche biberon, latte e company.
Mi è capitato di allattare in un ristorante e in un bar.
Però l’ho fatto con stile
In primis cercavo di indossare cose comode da sbottonare e coprivo la testa di Giada, mentre l’avvicinavo al seno, con uno di quei quadrati di cotone in modo da dare poco nell’occhio. 
Se ero a tavola con molta gente cercavo un angolino un po’ più appartato.
Un posto dove stare tranquilla e dove non avrei avuto addosso gli sguardi di tutti quelli che passavano.
E di certo non ho mai pensato di pubblicare su FB una foto di Giada attaccata alla tetta.
E’ stata una mia scelta nata anche dall’ammirazione per una mia amica che aveva davvero classe.
Potevi stare a tavola con Lei mentre allattava il bambino e non accorgerti di nulla.
Mai una volta che Le si fosse visto il capezzolo e mai vista con le tette al vento.
Ho cercato di imitarla, di prendere il buon esempio, con risultati non sempre soddisfacenti ma sicuramente apprezzabili.
Per questo non capisco quelle che sentono la necessità di gridare al mondo intero che loro allattano e che non c’è di meglio del latte della mamma (le famose tettalebane di machedavvero).
E vorrei che qualcuno mi spiegasse la necessità di questo bannerino:
immagine tratta dalla rete
  • qualcuno ha tentato di mettervi al rogo perchè vi ha visto allattare?
  • vi hanno multato in un parco pubblico perchè avete mostrato la tetta?
  • vi hanno obbligato a tirarvi il latte da dare via biberon perchè la tetta non sta bene?

Spiegatemi, perchè non capisco.

Viviamo, tutto sommato, in un Paese democratico dove se non ledi la mia libertà sei libero di fare più o meno quello che ti pare.
L’immagine di una donna che allatta è bellissima ed ha un nonsoche di poetico e animalesco al tempo stesso.
Però bisogna anche mettersi nei panni del bisnonnino che ha fatto la prima guerra mondiale e forse si imbarazza.
Voi che mamme siete state/siete o vorrete essere?
Siete tettalebane oppure no?
E in pubblico come vi siete comportate?
Annunci

19 thoughts on “Allattamento tra bon ton, tettalebane e biberon

  1. waiting, belle parole, belle domande e bel lavoro, insomma, 10 mesi, mica pizza e fichi! Io sono una madre tra le pessime. Ho allattato pochissimo tutte e due, i miei seni erano…come dire…scarichi. So che per le terroriste integraliste dell'allattamento (a me piace chiamarle così!) io sono una di quelle da mandare al macello, ma pazienza. Non mi sono fatta venire sindromi strane, c'era già la depressione di non sapere allattare adeguatamente, mi pare abbastanza. Ho un moderato odio per chi sostiene che tutte, anche le pietre, possono allattare. Io dunque, sono più scarsa di una pietra. Non mi importa di vedere una madre allattare, penso sia la cosa più normale del mondo, non so perchè bisogna farsi tutte ste seghe mentali, basta. Sembra che gli uomini abbiano abitato altrove fino a oggi. Così come non tollero che mi si impedisca di allattare dove voglio, cos'è, ledo la tua libertà se do da mangiare all mia creatura? Trovo che la via di mezza sia sempre la risposta più saggia. Ho allattato spesso nelle piazzole di sosta, in autostrada, ferma, ovviamente. Ma ti dirò, non allattavo tanto in giro perchè dovevo sterilizzare i paracapezzoli, sempre, e mi sentivo a disagio e per niente serena ogni volta che dovevo dar da mangiare, soprattutto alla prima figlia. Da qui capirai che gioia è stato il mio allattamento… 🙂

    Mi piace

  2. Qui da me piu' di qualche mamma è stata allontanata da bar/ristoranti/centri commerciali, e una l'ho vista con i miei occhi,non si vedeva nemmeno che stava allatando ma è stata allontanata dal centro commerciale, dicendogli che deve vergognarsi e avere un po' di pudore………… cose dell'altro mondo!!!!

    Mi piace

  3. ho allattato anche io…e con discrezione..un giorno ad un matrimonio il piccolo aveva due mesi…all'ora della messa me ne sono andata in macchina e ho coperto cmq testa e tetta per non farmi vedere dai passanti…al ristorante ho chiesto una stanza appartata….. sinceramente lo trovo di cattivo gusto una donna che sbandiera le sue tette,anche se sono per allattare…..xchè la loro libertà finisce dove comincia la mia…e se a me da fastidio devi essere un po' più discreta tu…

    Mi piace

  4. Non sono mamma ed ho delle tette di dimensioni tali che sbandierate potrebbero far danni. E poi sono pudica, ma questo dicono che passi.
    Per me una mamma può allattare ovunque, in chiesa come al supermercato, è la cosa più naturale del mondo, però concordo sul fatto che ci deve essere un po' di “stile”, come per tutte le cose, per non far diventare una cosa così dolce estremamente volgare.

    Mi piace

  5. Io non ho mai allattato in pubblico, perché Lorenzo i primi mesi non lo potevo portare nemmeno fuori perché era prematuro e senza difese immunitarie… Poi a 4 mesi ho smesso, quindi non so, ma a me non dà fastidio, a me vedere una mamma che allatta fa venire gli occhi a cuoricino e non vedo nemmeno la tetta ma l'atto in se, sia che il latte sia dato dal biberon che dalla tetta è un gesto d'amore e di intimità che per fortuna adesso gni tanto si vede fare anche in pubblico.

    Mi piace

  6. io raramente ho allattato al di fuori di casa mia. A volte da congnata o suocera, senza alcun problema tra tanti parenti. Mi sono messa sempre in un angolino, senza dare nell'occhio, tutto qui. Non lo grido però ci credo fortemente “non c'è niente di meglio del latte materno” e detto questo ognuno faccia come gli pare!

    Mi piace

  7. Io ho allattato entrambi i miei figli
    con la seconda è stato un po' più stressante perchè urlava come un'ossessa e a volte non ti dava proprio il tempo di respirare, di tornare a casa, di trovare un posto un po' più appartato, dunque ho allattato praticamente ovunque, e nel mio ovunque c'è compresa una chiesa alla fine di un matrimonio (il sacrestano mi ha dato una sedia per accomodarmi fuori visto che lui doveva chiudere…no comment) nell'ufficio dell'impiegata di banca a cui stavo chiedendo il mutuo per l'acquisto della casa, dal notaio durante il compromesso (questa è stata la più imbarazzante di tutte) e poi dal ceramista, in auto, al ristorante…
    ho cercato sempre di adottare la massima discrezione, ma ho anche sempre trovato occhi amorevoli e compassionevoli che non mi hanno mai fatta sentire a disagio.
    stresserentola

    Mi piace

  8. io non ho allattato (per ragioni di salute in realtà) e non ne ho fatto minimamente un dramma.
    Onestamente mi è capitato più di una volta di essere messa in imbarazzo (e sono donna, non vi dico mio marito che voleva seppellirsi) da donne che allattavano con le tette al vento praticamente ovunque.
    Lo trovo sul serio di pessimo gusto.

    Mi piace

  9. No le tettalebane, no! Con Leo ho allattato per tre mesetti scarsi, con Aurora per 11 mesi esatti. Non mi sento di essere un fenomeno, ne tantomeno una disgraziata (con il primo) avevo amiche che sbandieravano ai quattro venti che loro allattavano ancora a 18 mesi, salvo poi abbandonare la pupa al nido per andare in palestra… o fargli una pappetta con la carne bruciata perchè non avevano voglia di star dietro ai fornelli… ma loro allattavano, eh!! Cavolo, vuoi mettere!!!

    Mi piace

  10. Sarà sicuramente di pessimo gusto e
    probabilmente avrò urtato la sensibilità di qualcuno, ma alcune cose le puoi scegliere, altre no. quando ti trovi il più delle volte sola a dover sbrigare le pratiche per l'acquisto della casa, a dover curare una ristrutturazione senza poter lasciare a nessuno una bambina di pochi mesi urlante 24 ore su 24 che rifiuta il biberon, fai un bel respiro e con tutta la forza d'animo che hai in corpo affronti un giorno alla volta.
    Non sono mai stata con le tette al vento, anche perchè non è vero che il senso del pudore si perde, si può allattare il proprio figlio in modo assolutamente discreto, ciò nonostante ci sarà sempre qualcuno che si sentirò offeso e che troverà tale gesto di pessimo gusto…pazienza si sopravvive ugualmente
    stresserentola

    Mi piace

  11. sinceramente non capisco nemmeno io il logo.. mah!!
    io ho allattato 10 mesi come te, e anchio sono arrivata ad una prima.. ho anchio sempre allattato in luoghi aperti, cercando sempre di coprirmi nel miglior dei modi..
    odiavo però i nonni del mio compagno.. ogni volta che allattavo mi si piombavano dietro.. per non parlare delle amiche di mia suocera..
    mah!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Mi piace

  12. non mi creano problemi donne che allattano in giro, certo se si coprono un pò..non perchè devono farlo di nascosto “ommioddio allatti corri nell'angolino faccia al muro”, ma perchè io certe zone del corpo altrui non ho piacere a vederle.

    Mi piace

  13. la mia prima figlia l'ho allattata fino a 10 mesi e in giro l'ho fatto forse pochissime volte e sempre con molta discrezione. Il secondo per motivi di salute nn ho potuto allattarlo, ma dopo un primo momento di dispiacere, mi sono convertita al biberon e il ragazzo è cresciuto benissimo.
    Non ho niente contro chi allatta in giro, purchè sia fatto “a modo”. Le tette sbandierate al vento sono di cattivo gusto anche se allattano ^__^

    Mi piace

  14. Io ho allattato 15 mesi e a richiesta, fierissima delle mie tette taglia SETTIMA (normalmente sono una quarta abbondante) che non esibire era un po' difficile visto che erano beh…ehm..come dire…EVIDENTI.
    Io l'unica cosa che non mi spiego su chi “si imbarazza” è: ma ti imbarazzano le statue di Veneri tette al vento? Ti imbarazzano i quadri di Madonne allattanti? No? E allora se allatta una donna vera che c'è di strano?
    Boh!
    Certo, allattavo con abiti comodi per farlo e non mi facevo certo sollevare la maglietta e uno dei motivi che mi ha fatto smettere (oltre al fatto che Belvetta mangiava solo la notte e ogni due ore!) è stato che una volta ha fatto per alzarmela.
    Però onestamente ho pure allattato dal meccanico, in chiesa, al ristorante e al bar e insomma…dove capitava.
    Non ho mai cercato un posto riparato perchè non mi sentivo in imbarazzo.
    Davvero ma che c'è di strano? Secondo me mettiamo quintali di malizia in cose in cui non ci deve essere.
    E inoltre sai chi magari mi guardava male? Persone della mia età o di quella dei miei genitori. I primi perchè appunto si mette malizia in ogni dove, i secondi perchè appartenenti alla generazione che in massima parte ha allattato poco e niente e non lo trovano “normale”.
    Gli anziani non mi hanno mai fatto problemi, al massimo complimenti o detto parole di solidarietà.
    Detto questo se di latte non ce ne è o il bimbo ciuccia poco e non cresce (oddio…anche mia figlia era della categoria, ma in realtà cresceva in modo costante solo che è magrina di suo) o banalmente se a una mamma non va di allattare…chissenefrega. Si va di bibe che i figli crescon bene lo stesso.
    E' che su 'sta cosa si passa da un estremo all'altro: la generazione prima della nostra veniva fatta sentire in colpa perchè allattava (se dichiaravi al lavoro di farlo per a ere i permessi, nei settori che li ammettevano, ti venivano a controllare ogni mese se avevi davvero latte), mentre la nostra è martirizzata se non lo fa. Così si creano le fazioni, gli scontri e tutte le cose assurde che vediamo in giro e leggiamo in rete.
    Infine: il logo è ridicolo.
    Insomma, se vogliamo che sia una cosa normale allattare non trattiamolo come un trofeo da appiccicarsi addosso.
    Lo fai? Bene! Ma non è che hai trovato la cura per il cancro eh?!!?

    Mi piace

  15. ragazze come sempre vi ringrazio dei Vostri commenti e soprattutto di aver condiviso con me le vostre esperienze

    @mammaatorino non credo che ci si possa definire pessime mamme solo perchè si è allattato poco. Sono altre le cose che fanno di una madre una buona madre.

    @unarosablu ma questi sono da denuncia. Non puoi cacciarmi perchè sto allattando!!!!

    Mi piace

  16. @pertutte scusate ma non riesco a commentarvi ad una ad una che mi perdo chi ha detto cosa: secondo me la situazione va sempre contestualizzata.
    Ovvio che se hai il bambino urlante e che strazia tutti con la sua vocina te ne freghi di dove sei e va bene dovunque.
    Anche perchè mica ci si può chiudere in casa.
    Però ci sono anche mamme che hanno usato o usano la tetta come ciuccio e in alcuni casi la tetta si può risparmiare.
    E concordo con tutte che non occorre sbandierarlo ne professare l'allattamento come l'UNICO alimento sano per un bambino.
    Io sono cresciuta a biberon e non ho nessun tipo di allergia e sono venuta su benissimo. Mia madre aveva avuto una forte gestosi in gravidanza e non poteva allattarmi
    Non sono venuta su male e mia madre è la migliore madre che io potessi desiderare

    Mi piace

  17. Io allatto a richiesta (la Purulla ha quasi nove mesi), ho scritto più di un post a proposito del problema sull'allattare in pubblico, dopo qualche brutta esperienza (mi hanno trattato come se stessi facendo sesso davanti a tutti) allatto fuori casa solo se trovo un bagno. Oppure in auto. È brutto che ci si debba nascondere, ma in Italia la nudità è associata inevitabilmente a qualcosa da nascondere, all'estero non è così.
    In fondo una tetta è solo una tetta, una persona su due le ha (e anche qualche maschio)

    Mi piace

  18. quoto in toto mammachetesta, la mia i primi 15gg non è cresciuta di un grammo, era secondo cesareo, ero stanca, ero sola..latte nisba. Poi ho dato un colo biberon la sera prima di andare a letto. dormivo che era una meraviglia. ho allattatto quattro mesi e dopo al nido è diventata fedele del bibe e io non mi sono sentita di tirarmelo nello spogliatoio di una rianimazione pediatrica. detto questo sta cosa di fazioni è una rottura! e che diamine. e il logo è una delle solite trovate per far sembrare pesante essere madre. Annate a lavorà!

    Mi piace

  19. Io non ho mai,mai letto niente- da parte di donne che allattano-che dica esplicitamente male delle “biberon munite”.
    Ma leggo SEMPRE di donne contro le mamme che allattano.Per i motivi più disparati.
    A me questa cosa fa riflettere parecchio.
    Vedo invidia malcelata.
    Lo so perchè l'ho provata per le donne gravide,essendo io stata fortemente infertile.Bisogna solo avere il coraggio di ammetterlo,ma si fa molto prima a condannare un gesto naturale come un seno che nutre un piccolo.
    Il logo mi è indifferente,sapete quanti ne ho visti di donne incinte?Cosa vi fa male,vi ricorda che qualcuno ha allattato e voi no?Allora anche i vostri nik mi ricordano costantemente una condizione,la maternità,che ho rischiato di nn provare.Anche i vostri blog.Anche i mille siti e forum sulla maternità.
    E fidatevi,rischiare di nn avere i figli è MOLTO peggio di vedere una tetta al vento,
    Eh giah…annate a lavorà,dice mammadifretta.Ma fate lavorare anche il cervello,vah.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...