ACI · auto in panne · donne al volante · Europe Assistance · scleri · uomini

Fuori orario

Ieri sera mi sono sentita così.
Un po’ protagonista del celebre film di Scorsese.
Perchè se una ragazza resta con l’auto in panne in tangeziale alle 23 di sera corre il serio rischio di incontrare gente niente male.

Il casellante: preoccupato della possibile coda che si sarebbe creata.
Così nonostante le 4 frecce, il pedale della frizione che non tornava su, Lui che non rispondeva al cellulare io ero fuori dalla macchina a fare segno di andare al casello accanto perchè la mia macchina era andata.
Me ne hanno dette di tutti i colori.
Il casellante esce e prova a far partire la macchina.
Ed io guardi non va la frizione.
Ma Lui che è un UOMO ne sa più di me di auto e ha voluto provarci lo stesso.
Non sapeva neanche dove accendere la macchina una volta inserita la chiave.
NO COMMENT.
L’uomo sei tu!

L’addetto della Europe Assistance.
Si è trovato per caso dietro di me.
A me è sembrato di vedere Gesù.
Lui ancora non rispondeva al cellulare ed io non sapevo come fare per chiamare il carro attrezzi con cui abbiamo la convenzione.
Mi spinge fino al punto blu (ovviamente il casellante pensava al pedaggio ed io gli stavo lasciando anche il resto per scusarmi del disturbo).

Esce e prova a far partire la macchina.
Ed io guardi non va la frizione.
Ma Lui che è un UOMO ne sa più di me di auto e ha voluto provarci lo stesso.
responso: non va la frizione!
Ma va? non c’ero arrivata!

Il simpatico addetto della EA, ha cominciato a fare lo splendido.
Per poi propormi un prezzo forfettario (50€) per portare me e l’auto a casa.
“No, grazie aspetto l’ACI!”
Però è stato carino perchè non voleva lasciarmi da sola in tangenziale (stranamente desolata per quell’ora).

Il signore dell’ACI.
Mi raggiunge lo saluto e mi sento felice come una Pasqua.

Esce e prova a far partire la macchina.
Ed io guardi non va la frizione.
Ma Lui che è un UOMO ne sa più di me di auto e ha voluto provarci lo stesso.
Responso: non va la frizione!
Sono nata meccanico.ho decisamente sbagliato lavoro.
Carica la macchina.
Gli chiedo di recuperare almeno il passeggino di Giada.
Poi con tutta la mortificazione che sono riuscita a tirare fuori gli chiedo:
Mica mi dà un passaggio a casa? Sono alla prima uscita se almeno mi lascia lì.
Ilsignoredell’ACI ha sicuramente avuto pietà di me.
Non mi ha lasciato in tangeziale con un passeggino senza bambina.
Mi fa salire e mi accompagna a casa.
Gli dico di lasciarmi fuori la traversa.
Lui: Sicura che non vuole che la porti fuori casa?
Non si preoccupi a 100 mt c’è il portono di casa.
Vabbene però ti guardo mentre attraverso e sali la traversina.
Non si sa mai.
Alle 00.30 metto piede in casa,
Lui mi ha aspettato per cenare.
Due birre davanti a noi.
Amore va’, brindiamo a questa serata di merda.


Annunci

4 thoughts on “Fuori orario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...